4 MAGGIO 2018 ORE 21.00 - TEATRO NUOVO VARESE - Viale dei Mille, 39, 21100 Varese VA

A breve le prossime date!




L'Ultimo Lenzuolo Bianco

IL PUNTO BIANCO NEL CUORE DELL'UOMO

Spettacolo teatrale tratto dal libro di Farhad Bitani  

"L'ultimo lenzuolo bianco - L'inferno e il cuore dell'Afghanistan"

Produzione

Produzione: Coopuf Teatro ,Comp. Anna Bonomi

Attori: Martino Iacchetti, Fabrizio Cadonà, Clarissa Pari

Testo di: Roberta Colombo

Regia e drammaturgia: Silvia Priori e Roberto Gerbolés

Musiche originali: Marcello Franzoso 

Costumi: Kabul Fashion


Progetto

Questo progetto è volto a portare in scena attraverso uno spettacolo teatrale una storia vera che veicola un forte messaggio di interculturalità e dialogo tra le religioni, di conoscenza e testimonianza di una realtà che, nonostante lontana geograficamente, ormai fa parte della nostra vita quotidiana e dell'attualità. La storia di Farhad e del suo cambiamento di cuore e pensiero vuole essere lo spunto per l'incontro tra Occidente ed Oriente, Islam e Cristianesimo, mentalità diverse che proprio attraverso questo contatto riescono a compensarsi, migliorare la società e a condannare il fondamentalismo e le violenze che ne conseguono. Attraverso il teatro e la drammatizzazione si vuole dare luce all'umanità che emerge dai gesti semplici di ogni giorno e che sono il comune denominatore di ogni uomo, a prescindere dalla cultura di appartenenza. 

Scheda Spettacolo

In scena tre attori ci raccontano la storia di Farhad, a volte narrandola, a volte diventando loro stessi i personaggi che fanno parte della sua vita: dall'Afghanistan all'Italia, dalla famiglia e gli amici di infanzia ai nuovi incontri che gli cambieranno la vita.

Un viaggio che si intreccia con la favola persiana di
Farhad e Shirin, metafora, assieme al Vento di Kabul, di questo percorso esistenziale e di ricerca della verità.
Farhad, figlio di un importante generale dell'esercito mujaheddin, nasce a Kabul nel 1986, in una terra meravigliosa ma devastata dalla guerra e dal fondamentalismo, tra le violenze e l'abuso del nome di Dio, usato per giustificare potere e morte. Tutto sotto lo sguardo indifferente delle potenze occidentali,
complici silenziose di una finta guerra per la democrazia.
Farhad cresce tra le armi e le esecuzioni che si fanno spettacolo, tra le ricchezze e i lussi di un mondo privilegiato al quale è dura sottrarsi.
Una realtà che diventa "normale", "giusta".
Il resto del mondo è sconosciuto, infedele, peccatore.
Unica ancora di salvezza in questo scenario: una madre , donna dolce ma dotata di una forza straordinaria, convinta che anche in tutti i cuori più neri resti un piccolo puntino bianco, una speranza per cambiare, per ritrovare se stessi.
Arriverà poi l'incontro con il "diverso", che cambierà per sempre la vita di Farhad e il suo sguardo sul mondo...
La fluidità dei personaggi vuole essere portavoce di un'umanità universale, dove tutti possiamo essere i buoni,
i cattivi, le vittime, i carnefici...
Tutti possiamo essere i personaggi della storia.
Tutti siamo Farhad .
Tutti , se vogliamo,possiamo cambiare noi stessi e il mondo.

Tematiche

Protagonista dello spettacolo  è l'uomo. L'uomo e il rapporto con l'altro, il diverso, l'uomo e il rapporto con Dio, ma soprattutto l'uomo e il rapporto con sé stesso. Questo spettacolo vuole sfatare l'illusione che il mondo occidentale sia lontano anni luci da questa realtà. Per capire le importanti vicende che accompagnano la nostra quotidianità è necessario conoscere e capire l'altro. I temi che avvolgono la vicenda sono tanti e spaziano dall'abuso di potere alla strumentalizzazione della religione.  Il tema del cambiamento è fondamentale: la speranza di poter diventare persone migliori, di creare un mondo migliore, di cambiare grazie al rapporto con gli altri superando il pregiudizio. 

Partnership&Collaborazioni

- Università degli Studi dell'Insubria (Varese e Como)
- ITSTIME -
Italian Team for Security, Terroristic Issues & Managing Emergencies dell'Università Cattolica di Milano
- Centro di Cultura e Iniziativa Teatrale Mario Apollonio
- Centro di Ricerca REDESM -
Religioni, diritti ed economie nello spazio Mediterraneo
- Centro di Ricerca "Mass media e società. Storia e critica dell'opinione pubblica"
- Varese in Scena
- Comune di Varese
- Fondazione Comunitaria del Varesotto Onlus
- Immaginazione srl
- Amir Art Collection
- Gieffe Color Varese 

Eventi di presentazione Università Insubria