Inserisci sottotitolo qui

Anna Bonomi

Anna Bonomi è stata la fondatrice della compagnia e dell' omonima scuola teatrale STCV.

In questo estratto di articolo de "La Provincia di Varese" a cura di Linda Terziroli, la professoressa ha spiegato in un'intervista quali sono i valori che hanno accompagnato da sempre il suo Teatro, sia per quanto riguarda le produzioni che la formazione.

"Anna Bossi Bonomi ha da sempre legato il suo nome al teatro e la sua immensa passione per il palcoscenico l'ha accompagnata, sin da quando insegnava lettere al Liceo Classico Cairoli e, al termine delle lezioni, incontrava gli studenti e diffondeva, nei loro cuori, l'amore per la cultura e la tecnica, oltre la teoria.

[...]

"Il mio teatro" rivela Bonomi: "si è sempre basato su tre parole fondamentali: cultura, passione, tecnica e cuore, tutti elementi essenziali per formare un bravo attore".

Come funziona la scuola? "Ogni materia, recitazione, dizione, storia del teatro, mimo, danza e avviamento alla musica ha il proprio insegnante, e ogni singola messa in scena viene inquadrata nel suo tempo storico, approfondendo il testo e l'autore per poi arrivare al personaggio e alla trama della commedia. Insomma, in poche parole, una vera scuola di teatro con la S maiuscola".

Cosa significa la cultura nel teatro? "La cultura non significa pedanteria, ma capacità di interpretare eventi, casi, uomini, in modo sempre originale. Qualsiasi cosa vista in modo intelligente assume un aspetto assolutamente nuovo. La storia del teatro di ieri è fondamentale per il teatro di oggi".

E, per la professoressa varesina, conoscere il teatro di ieri significa aver conosciuto Giorgio Strehler, fondatore del Piccolo Teatro di Milano e altri importanti attori e registi di rilevanza internazionale. Ma del suo passato la professoressa Bonomi parla con semplicità e con un sorriso, consapevole di aver indirizzato alla carriera teatrale moltissimi allievi, intercettando e coltivando il loro talento, grazie ai suoi insegnamenti ricchi di passione e umanità.

"La passione è ingrediente essenziale per trasmettere al pubblico sentimenti ed emozioni, mentre la tecnica e il cuore sono assolutamente necessari per rendere credibile la performance e si acquisiscono attingendo ad insegnamenti che toccano tutti gli aspetti del teatro, che è un mezzo di comunicazione potente". Amante del teatro spagnolo, della danza e della poesia, la professoressa Bonomi, nei suoi corsi e nelle sue lezioni, ha sempre tenuto a rimarcare l'importanza e la forza della parola, lo strumento di comunicazione indispensabile per la cultura e il teatro. "La parola nel teatro" ci spiega Anna Bonomi: "è fondamentale, come insegna Giorgia da Leontini, 'è un mostro che può distruggere i muri e far cadere anche l'uomo più potente' o, come dice Pirandello: 'le parole sono morte, è l'uomo che le rende vive', e solo così l'attore può donare loro la vita".